Clamoroso: Pozzato al via del trofeo Laigueglia

Clamoroso: Pozzato al via del trofeo Laigueglia

Rientro record per il talento di Sandrigo che dopo l’operazione alla clavicola destra, fratturata in Qatar giovedì 9 febbraio, partirà al Trofeo Laigueglia 2012 in programma Sabato sulle strade della Liguria.

Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare: il modo di dire
calza a pennello per Filippo Pozzato che dopo la caduta con frattura
alla clavicola di giovedì 9 febbraio, è pronto a rimettersi il numero
sulla schiena già Sabato al Trofeo Laigueglia
.

In nove giorni, con un’operazione di mezzo (domenica) e già all’attivo
quattro allenamenti con quello odierno. Il talento di casa Farnese Vini
Selle Italia sarà al via perchè: “Ci tengo a non buttare via il buon lavoro fatto,
e perchè con Luca (Scinto n.d.r.) abbiamo deciso che sia meglio così.
Ieri è venuto in allenamento con me, abbiamo fatto più di quattro ore e mezza
con alcuni lavori specifici e le sensazioni che ho avuto mi dicono
che posso pensare alla corsa, ovviamente intesa come allenamento”
dice Pippo, che con quest’azione entra di diritto tra i corridori più “duri” del gruppo.

Il via alla corsa serve per rimettersi in linea con il ritmo del gruppo e testarsi:
“Anche perchè abbiamo pensato che ripartire con la Het Volk non sarebbe
comunque stato intelligente - spiega il Pitone Luca Scinto,
al rientro nella sua Toscana dopo la giornata trascorsa con il suo leader - e visto
che grazie a Michele del Gallo (Massaggiatore di Pozzato n.d.r.) Filippo si sente
già meglio, senza contrazioni e con un dolore sopportabile, abbiamo optato
per questa scelta. D’altronde o stavamo fermi fino alla Sanremo, riprendendo
piano piano come una frattura richiederebbe ad una persona normale, oppure
questa è la strada per ritornare presto in pista”.

Da non sottovalutare, poi, il lato psicologico della faccenda:
“Filippo è veramente motivato, ha voglia di correre, è grintoso - conclude Scinto -
tenerlo fermo p otrebbe far nascere in lui dubbi e perplessità inutili.
Meglio averlo concentrato, in gruppo, senza prendere rischi e respirando l’aria
delle corse che lasciarlo solo a casa ad allenarsi, correndo per altro gli stessi rischi”.
Pozzato è convinto, il suo fisioterapista Michele Del Gallo anche:
“E’ pronto, non lo faremmo correre se non fosse a posto e nei limiti dei rischi legittimi
di una situazione del genere”, Scinto ancora di più.

Per un incidente rimediato giovedì 9 febbraio, un rientro da record pensando
alla grande campagna del nord che attende il team: “E anche per questo
che non posso sottrarmi alle mie responsabilità - afferma Pozzato -
di una squadra davvero unita intorno a me con sponsor splendidi che hanno investito
e puntato su di me. Devo rientrare subito anche per loro”.

La parola ora passa alla corsa: insieme a Pippo ci saranno Luca Mazzanti,
Elia Favilli, Francesco Failli, Leonardo Giordani, Rafael Andriato, Alfredo Balloni
e Davide Ricci Bitti.
Per gli altri sarà una giornata di attacchi, per Pozzato un allenamento,
ma pur sempre con il numero sulla schiena.



Comunicato stampa Farnese Vini Selle Italia

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per offrire una migliore esperienza. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la nostra Privacy Policy .
Hai accettato l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito