Riccardo Minali Campione d’Italia Juniores all’Omnium 2012
Riccardo Minali Campione d’Italia Juniores all’Omnium 2012

Riccardo Minali Campione d’Italia Juniores all’Omnium 2012

Il primo titolo stagionale per il Gs Cadidavid Assali Stefen, dopo i due secondi posti
ottenuti nelle rassegne regionali su strada da Giacomo Peroni, arriva dalla pista
ed è tricolore grazie alla straordinaria prova offerta da Riccardo Minali
ai campionati italiani Omnium corsi in questo fine settimana
al Velodromo Fassa Bortolo di Montichiari (Bs).


Dopo aver chiuso in prima posizione nella classifica generale
al termine della prima giornata di gare, Riccardo Minali
si è confermato mettendo in luce tutte le proprie doti di uomo veloce,
nonostante fosse solo alla sua prima esperienza nell’omnium,
e conquistando così il titolo di campione d’Italia juniores della specialità.

Servono qualità da grande campione per primeggiare nella specialità
che a partire dalle Olimpiadi di Londra, entrerà a far parte del programma
dei Giochi riunendo nella propria graduatoria ben sei gare: giro lanciato,
eliminazione, corsa a punti, inseguimento individuale, scratch e chilometro da fermo.

Questo anche il programma seguito dai campionati italiani
che nella giornata di sabato ha visto Minali dominare il giro lanciato,
chiudere in seconda posizione l’eliminazione ed in sesta piazza
la corsa a punti; la giornata odierna si è poi aperta per il portacolori
del Gs Cadidavid Assali Stefen con la prova più difficile,
quella dell’inseguimento individuale, nella quale Minali
ha fatto comunque registrare il quinto miglior tempo.
Il secondo posto ottenuto poi nello scratch, ha permesso al ragazzo
di Isola della Scala di giungere al via dell’ultima prova a pari punti
con Matteo Alban (Work Service).
Nel chilometro da fermo Minali ha fatto valere tutta la propria esplosività
imponendosi sugli avversari con uno straordinario 1’06”
che gli ha splancato le porte verso il podio dove ha indossato la
prima maglia tricolore del 2012.

“Sono felicissimo per aver conquistato questa maglia
perchè era la prima volta che correvo l’omnium e, anche se mi ero
già messo alla prova nelle varie specialità, metterle tutte insieme
era comunque una grande incognita” ha spiegato Riccardo Minali
che imita così le gesta di un altro veronese, quell’Elia Viviani che ai giochi
olimpici di Londra proprio nell’omnium sarà chiamato a tenere alto l’onore
della bandiera italiana “Elia è un amico oltre che un modello da imitare per me:
come lui alle prestazioni su pista, vorrei unire anche i risultati su strada”
ha ammesso candidamente Minali che in questo 2012 ha già centrato
tre successi nelle gare su strada, oltre al Trophèe Gaby Coche su pista
in terra francese, e che il prossimo 19 giugno sarà impegnato
con la rappresentativa veneta ai campionati italiani di Sant’Orsola (Tn):
“Sarà una corsa da correre soprattutto in funzione dei miei compagni di squadra,
visto l’arrivo in salita. Spero di continuare così per strappare una convocazione
per i campionati europei su strada e poi per le trasferte
internazionali con la nazionale della pista.”

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per offrire una migliore esperienza. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la nostra Privacy Policy .
Hai accettato l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito